Vent’anni di trading

Da quasi vent’anni, mi capita di essere invitato come relatore alle fiere sul trading sparse su tutto il territorio nazionale.

Tutto ebbe inizio nell’ormai lontano 2004, quando IW Bank, il broker presso il quale avevo aperto il mio conto di trading, mi chiese di organizzare alcune giornate di formazione sulle opzioni per i suoi clienti.

Le giornate si svolsero nella allora sede della banca, in via Cavriana 20 a Milano (poi trasferita altrove), e vi parteciparono oltre 300 trader in totale.

Successivamente, sono stato invitato come speaker a varie kermesse dedicate al trading: ITF Rimini, Tradando (Forlì, una fiera di cui si sono fatte soltanto poche edizioni), Tol Expo di Borsa Italiana.

Ad oggi, sono spesso ospite di Investing Roma e Napoli, e mi capita di tenere webinar in collaborazione con alcuni player del settore.

Il mio approccio al trading

Qui sotto trovate alcuni video che servono a far capire soprattutto quale sia il mio approccio sui mercati, e che tipo di trader io sia.

Il trading non è un mestiere a senso unico. Non c’è un modo giusto di farlo e tanti altri modi sbagliati.

Questo è un concetto fondamentale, che ci porta a capire che il trading giusto è quello che va meglio per noi stessi. Il problema, ovviamente, è trovarlo!

Gran parte del cammino di crescita di un trader consiste proprio in questo: nella individuazione dell’approccio più confacente con la propria natura, con le proprie competenze e capacità, con il grado di stress che si è in grado di sopportare, con il tempo che si ha a disposizione per stare davanti ai grafici e ai book.

I contenuti che potete vedere qui sotto servono proprio a questo: vi spiegano il mio approccio e vi possono servire a capire se il modo in cui io ho scelto di fare trading possa andare bene anche per voi.