NAUTILUS: UN TITOLO INCONCEPIBILMENTE A SCONTO

Gli analisti ritengono che Nautilus sia destinato a crescere molto

Buongiorno a tutti,

sono incappato in un articolo molto interessante che vi segnalo in calce a questo contenuto.

In estrema sintesi (per chi, soprattutto, non mastica molto l’inglese): il titolo è sottovalutato in modo assurdo.

Nautilus non è un titolo nuovo per noi: ci abbiamo fatto su un paio di operazioni nel conto pilota The Golden Pit, un po’ di tempo fa, con risultati discreti.

Personalmente ho già analizzato a più riprese questo titolo attraverso SimplyWall.st e la risposta è sempre la stessa: fair value mostruoso rispetto alle quotazioni attuali.

Tant’è che io sono posizionato da un po’ di tempo con una strategia che in tutta onestà sta andando piuttosto male: sono sotto di circa 815$.

La scadenza è gennaio 2023, quindi, almeno per ora, non ho grandi preoccupazioni.

Ma siccome a volte nonostante tutto il mercato fa il contrario di ciò che sembrerebbe logico, sto prendendo alcune contro-misure.

La mia strategia di trading su Nautilus

Piccolo passo indietro: cronologia delle mie posizioni personali.

  • il 14 maggio 2021 ho comprato una call 5 scadenza gennaio 2023 a 13.3$ (oggi circa 5.65$, in loss di 765$);
  • il 24 giugno ho venduto una put 10 scadenza gennaio 2023 a 2.25$ (oggi intorno a 2.85$, -60$ circa); fin qui, un risk reversal “atipico” aperto in due fasi;
  • il 23 agosto ho venduto una call 15 scadenza gennaio 2022 (non 2023) a 0.98$, secondo il ragionamento che se poi torna su, alla peggio chiuderò tutto ma avrò recuperato tutto, perché sopra 15$ la mia call 5 comprata varrà quasi quanto l’ho pagata e le put vendute (vedi anche prossimo punto dell’elenco) si saranno deprezzate molto;
  • il 3 settembre, sperando in una “fine delle ostilità”, dopo aver controllato nuovamente il sito simplywall, per accertarmi che non fosse cambiato qualcosa (analisi confermata), ho venduto due put 7.5 scadenza gennaio 2023 a 1.35$ ciascuna (1.5$ alla chiusura di ieri sera, quindi -30$ circa per ora);

A questo punto, la mia speranza è che la discesa si fermi.

Non mi interessa che il titolo ritorni sopra 15, onestamente, al contrario, spero di no.

Non prima di gennaio 2022, almeno.

Idee di trading su Nautilus per chi è scarico

Cosa si può fare, se, al contrario di me, si è scarichi e si vuole tentare di approfittare di una possibile ripresa di questa ottima azienda?

Faccio prima un importante warning: il P/E è 3.5, decisamente basso.

Questo non è necessariamente un bene, anzi, potrebbe indicare che c’è qualcosa di non buono che non sappiamo, ma che prima o poi scopriremo.

Le alternative operative sono molteplici:

  • vendite di put naked
  • credit put spread
  • risk reversal
  • long call
  • poor man’s covered call

Personalmente, se si crede nel titolo eviterei le strategie a profitto limitato (le prime due) e mi concentrerei sulle altre.

La long call naked è per chi ha pazienza e non vuole complicarsi la vita con diagonal spread (il PMCC è un diagonal spread) o con altre strategie combinate, come il risk reversal.

Il risk reversal a me piace perché è un acquisto auto-finanziato, ma deve essere sempre cash-secured, cioè bisogna avere il capitale per far fronte all’eventuale esercizio della put.

Il Poor man’s covered call ha due vantaggi importanti:

  • il rischio limitato;
  • la possibilità di rinnovare la vendita di call alla scadenza se nulla è successo nel frattempo, aggiungendo un flusso di cassa che abbatte ulteriormente il costo (e il rischio massimo) dell’operazione “vera” (la call long di lungo termine).

A voi la palla, le combinazioni sono veramente tante, e non ce n’è una giusta.

Ma se volete parlarne con me, scrivetemi una mail indicandomi quello che fareste voi, così ne parliamo!

buon lavoro a tutti

Domenico

p.s.: ecco l’articolo di cui parlavo

https://seekingalpha.com/article/4456504-nautilus-home-fitness-isnt-going-away-stock-is-absurdly-cheap-nls?utm_source=simplywall.st&utm_medium=referral